La classificazione delle emozioni

 

Ekman e Frieser   individuarono sei emozioni fondamentali :


tristezza, rabbia, felicità, paura, sorpresa e disgusto/disprezzo,

 

in seguito ai loro studi incrociati effettuati su soggetti di diversi paesi e diverse culture ( Ekman,1971 ).

Per Goleman ,lo studioso cui va il merito di aver reso noto il concetto di I. E. al grande pubblico (www.emotivamente.psy.unipd.it ) le emozioni possono essere raggruppate all'interno di otto famiglie principali:

 

*Collera: furia, sdegno, risentimento, ira, esasperazione, indignazione, irritazione, acrimonia, animosità, fastidio, irritabilità, ostilità e (forse al grado estremo)  odio e violenza patologici.

 

*Tristezza: pena, dolore, mancanza d’allegria, cupezza, malinconia, autocommiserazione, solitudine, abbattimento, disperazione e, in casi patologici, grave depressione.


*Paura: ansia, timore, nervosismo, preoccupazione, apprensione, cautela, esitazione, tensione, spavento, terrore; come stato psicopatologico, fobia e panico.


*Gioia: felicità, godimento, sollievo, contentezza, beatitudine, diletto, divertimento, fierezza, piacere sensuale, esaltazione, estasi, gratificazione, soddisfazione, euforia, capriccio e, al limite estremo, entusiasmo maniacale.

 

*Amore: accettazione, benevolenza, fiducia, gentilezza, affinità, devozione, adorazione, infatuazione, agape.

 

*Sorpresa: shock, stupore, meraviglia, trasecolamento.

 

*Disgusto: disprezzo, sdegno, avversione, ripugnanza, schifo.

 

*Vergogna: senso di colpa, imbarazzo, rammarico, rimorso, umiliazione, rimpianto, mortificazione, contrizione.


Scherer e colleghi  (Rimè, 2008 ) chiesero a 779 studenti di elencare quattro esperienze emotive che avessero comportato loro quattro specifiche emozioni (gioia, tristezza paura e rabbia). Su oltre 2300 situazioni le più ricorrenti risultarono essere quelle riportate nella tabella.

GIOIA

TRISTEZZA

PAURA

RABBIA

Relazioni con gli amici

Difficoltà con persone amiche

Traffico o paure dei trasporti

Mancanze da parte di amici

Incontri con gli amici

Morte di persone amiche

Aggressioni fisiche

Mancanze da parte di estranei

Esperienze di successo

Malattie

L'ignoto

Ricompense inadeguate

Piaceri naturali

Morte conoscenti

Insuccesso

Mancanze da parte di conoscenti

Buone notizie

Separazione permanente da amici

Malattie

Contrattempi

Acquisizione di beni

Difficoltà con conoscenti

Correre rischi (per l'incolumità)

Mancato raggiungimento obiettivi

Nuove amicizie

Insuccessi

Morte conoscente

 

Nuove esperienze

Brutte notizie

Azione di forze esterne

 

*Scherer, Wallbott e Summerfield 1986 (Rimè 2008)

Frijda e colleghi  in una ricerca (Frijda et al, 1995 ) chiesero ai partecipanti di undici Nazioni di elencare in cinque minuti tutti i nomi delle emozioni che conoscevano .

Su un campione di dodici emozioni più citate i ricercatori notarono che equivalenti linguistici di  tristezza, rabbia, paura e amore figuravano in tutte le liste e quasi sempre ai primi posti (Rimè, 2008).

 

 

 

Il New York Times ha pubblicato di recente un articolo scritto da Dacher Keltner e Paul Ekman, due professori di psicologia che sono stati contattati dal regista Pete Docter per collaborare al film. Keltner ed Ekman spiegano che la trama iniziale e gli sviluppi di Inside Out tengono conto di molte scoperte della psicologia contemporanea sulle emozioni: come ad esempio il fatto che le emozioni possano distorcere ricordi che ci sembrano neutri – cosa che nel film accade “per errore” nei primi minuti – oppure che alcune emozioni considerate “negative” come rabbia e tristezza possano invece generare reazioni “buone” e costruttive.

Psicologa

Specialista in Psiconcologia

 ALICE BANDINO

Dottoressa in

Psicologia Clinica e di Comunità

 

 

- Studio "PSYGO"

  • Via Roma 171

09037 San Gavino M.le -VS-

 

p. iva 03565620923

 

347/1814992

 

Pagamenti anche in Sardex

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© PSYGO Dott.Alice Bandino Partita IVA: 03565620923