EMOZIONI E DELUSIONI

EMOZIONI E DELUSIONI

 

Dott.ssa Alice Bandino*

*psicologa

psygoalicebandino@outlook.it

 

 

Viviamo esperienze in continuo equilibrio tra emozioni positive e negative, nella speranza che siano sempre le prime ad accompagnare il nostro essere al mondo e, per quanto possibile, questo è quello che vorremmo anche per i nostri cari. Nella vita di tutti noi, ci son però obiettivi prefissati che (per volontà nostra o altrui), non riusciamo a raggiungere; progetti sui quali avevamo investito le nostre aspettative (studio, lavoro, relazioni o semplicemente valori morali, religiosi o politici), si sgretolano causando la cosiddetta delusione.

Ma quali sono le emozioni che sottendono questo costrutto? Reattivamente c’è la sorpresa: ci stupiamo, ci meravigliamo e a volte restiamo “scioccati”da “qualcuno” o”qualcosa”su cui avevamo investito tanto.

Presa coscienza dell’evento deludente, le emozioni successive dipenderanno dalle competenze emotive e dalle “life skills”personali(le capacità di reagire a un problema).

Empatia e resilienza aiutano a farvi fronte senza arrivare a soluzioni drammatiche: che differenza c’è tra uno studente adolescente che si suicida per una bocciatura a scuola e un manager che si suicida per aver fatto fallire una banca e migliaia di risparmiatori? La psicologia ci insegna che bassa autostima, intenso senso di colpa, vergogna, se vissuti in un periodo di fragilità della nostra vita(adolescenza e grossa perdita economica ), possono ingigantire le delusioni, causando reazioni non consone. La desiderabilità sociale è uno dei parametri che causano una reazione piuttosto che un’altra: è più facile mettere a tacere la nostra coscienza che restare indifferenti al giudizio altrui. Se lo studente vive in un ambiente dove gli si insegna che i fallimenti possono essere il punto morto da cui ripartire, se gli si trasmette che non è un fallito, ma ha solo avuto un fallimento scolastico la reazione sarà diversa; se il manager ha una reale consapevolezza di andare incontro a conseguenze penali e umane con una gestione lavorativa errata(o fraudolenta), sarà più propenso ad avere dei piani alternativi al suicidio(come una fuga all’estero o affrontare un processo, ad esempio).

Una corretta educazione emotiva previene ad esempio ansia, depressione, psicosi, attacchi di panico, fobie, ossessioni. La rabbia, la paura, la tristezza (e tutte le altre emozioni negative), che sottendono alle delusioni, devono essere utilizzate per ripartire, devono servire per ricostruire il nostro benessere. I pazienti che si rivolgono migliorano quando accettano la delusione, quando l’attraversano e ripartono; finchè si sentono impotenti e vittime di soprusi, si cullano nella loro triste situazione, come fossero spettatori e non protagonisti della loro vita. Le delusioni fortificano; le emozioni son li per ricordarci che è nelle difficoltà che ci si deve mettere alla prova, che dobbiamo chiedere aiuto, sempre consapevoli che “i fiori non nascono dai diamanti”.

Psicologa

Specialista in Psiconcologia

 ALICE BANDINO

Dottoressa in

Psicologia Clinica e di Comunità

 

 

- Studio "PSYGO"

  • Via Roma 171

09037 San Gavino M.le -VS-

 

p. iva 03565620923

 

347/1814992

 

Pagamenti anche in Sardex

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© PSYGO Dott.Alice Bandino Partita IVA: 03565620923