Emozioni e Depressione

Psicologa Dottoressa Alice Bandino

psygoalicebandino@outlook.it

 

Una delle domande più ricorrenti dei lettori, riguarda la depressione. La Depressione è un disturbo dell’umore. Chi presenta i sintomi della depressione mostra e prova frequenti e intensi stati di insoddisfazione e tristezza e tende a non provare piacere nelle comuni attività quotidiane. Le persone che soffrono di depressione vivono in una condizione di costante malumore e con pensieri negativi e pessimisti circa sé stessi e il proprio futuro.

Un’alta percentuale di persone che soffrono di depressione (circa il 70%) risponde positivamente ai trattamenti farmacologici quando le cure sono prescritte in dosi corrette e per la durata necessaria dell’intervento; in alternativa si può ricorrere a un percorso di Psicoterapia o di terapia integrata psicofarmaco psicoterapica, la terapia elettro convulsionante e la terapia con luce bianca, in base a specifiche prescrizioni.

Il trattamento farmacologico e quello psicoterapico integrati fra loro hanno mostrato un tasso di successo dal 60 all’80%. Questa modalità integrata ha una sua particolare indicazione nelle forme di depressione protratte, che mostrano la persistenza di sintomi residui tra un episodio e l’altro e nelle forme in cui farmaci o psicoterapia da sola non si siano dimostrati efficaci (fonte dati :”Depressione, quello che bisogna conoscere”). La scelta di molti medici di base è intervenire sui sintomi con l’invio dal neurologo o dallo psichiatra; ultimamente si sta diffondendo la collaborazione tra la medicina generale, la Farmacia e lo psicologo (o lo psicologo psicoterapeuta), nella fase di prevenzione e nell’intervento multidisciplinare al malessere psico- emotivo.

La depressione ha alla base un vissuto reale o fantastico di lutto, di perdita, di ingiustizia, di impotenza, di ineluttabilità, di abbandono, di tradimento, di attacco all’autostima, di mal gestione delle proprie emozioni che anziché tendere all’altro, alla pro-socialità, tendono alla sottomissione e alla solitudine, non sempre sociale, ma certamente emotiva. Ci si può sentire soli emotivamente pur circondati da tante relazioni. I dati oggettivi ci riportano vissuti depressivi in casi clinici incapaci di dare un nome alle proprie emozioni, ad integrarsi nell’ambiente in cui si vive per passività e non per scelta. Ci si abitua al “socialmente accettato” reprimendo spesso le proprie emozioni; non ci si riesce a esprimere adeguatamente. Se riuscissimo a dare un nome alle nostre aspettative, alle nostre volontà, alle nostre passioni potremmo anche imparare a trovarvi modalità adeguate e costruttive con gli altri, senza isolarsi dagli affetti. Uniformarsi alle richieste dell’ambiente può dare una sicurezza sociale, ma reprimere le proprie emozioni per non scegliere una soluzione alternativa che potrebbe darci benessere personale, causa malessere e peggiora se vissuto in correlazione con altri disagi associati.

Psicologa

Specialista in Psiconcologia

 ALICE BANDINO

Dottoressa in

Psicologia Clinica e di Comunità

 

 

- Studio "PSYGO"

  • Via Roma 171

09037 San Gavino M.le -VS-

 

p. iva 03565620923

 

347/1814992

 

Pagamenti anche in Sardex

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© PSYGO Dott.Alice Bandino Partita IVA: 03565620923