EMOZIONI E OVERFLOW

Dottoressa Alice Bandino,

psicologa,

psygoalicebandino@outlook.it

 

 

 

La psicologia della salute può essere definita come lo studio delle dinamiche tra fattori biologici, ambientali, psicologici e socioculturali che influenzano la salute, la salute e la malattia.

La definizione più ampiamente usata di salute è quella proposta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (1946): “La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non solo un’assenza di malattia o di infermità".

In linea con questa definizione, l'obiettivo degli psicologi della salute è duplice. Da un lato, hanno lo scopo di prevenire e gestire malattie, ma sono anche interessati alla promozione della salute e del benessere complessivo - fisico, mentale e sociale della popolazione dell’intervento. Secondo Matarazzo (1980), “La psicologia della salute è l’insieme dei contributi specifici (scientifici, professionali e formativi) della disci-plina psicologica, indirizzati alla promozione e al mantenimento della salute, alla prevenzione e trattamento della malattia e all’identificazione dei correlati eziologici, diagnostici della salute, della malattia e delle di-sfunzioni associate e all’analisi e al miglioramento del sistema sanitario e di elaborazione delle politiche della salute”.

Gli psicologi della salute applicano teorie e metodi psicologici per comprendere quei fattori che aiutano le persone a rimanere in buona salute, affrontare le loro malattie o recuperarle. Invece di adottare una visione strettamente biologica della malattia, gli psicologi della salute riconoscono che molte forme di malattie ( le malattie cardiovascolari, l'HIV / AIDS, il cancro, sclerosi ecc. sono innescate e / o aggravate da fattori psicologici e sociali.

Molti pazienti lamentano ad esempio sintomi riconducibili al così detto overflow mentale. L’overflow in psicologia è un sovraccarico informativo, che si riflette poi sul piano emotivo.

Veniamo quotidianamente “bombardati” da infinite informazioni; le nostre energie mentali vengono disperse in valutazioni e rivalutazioni continue; l’utilizzo dei social network ci permette di entrare in contatto con realtà inimmaginabili, fatti di poco valore morale o culturale vengono condivisi in modo virale per le emozioni che suscitano, in un quarto d’ora è possibile leggere due articoli completamente opposti ed empatizzare con entrambe le due posizioni. Empatizziamo con tutto ciò che ci suscita emozioni intense, positive o negative; la psicologia ci aiuta a “discriminare” tra tutte queste informazioni, a concentrarci su tutto ciò che è importante per la nostra salute mentale; il nostro tempo è limitato, non sappiamo esattamente la sua durata, ed è soprattutto nel momento di “sovraccarico”, che dovremmo imparare a scegliere le persone e le attività con cui arricchire questo nostro tempo. Addossarci e gestire le ambiguità e le negatività altrui diventa un carico emotivo eccessivo; per la nostra salute mentale è necessario trasformare le energie negative di rabbia e insoddisfazione in energie convogliate in progetti e idee, con compagni di viaggio che condividano questa proattività con noi.

Psicologa

Specialista in Psiconcologia

 ALICE BANDINO

Dottoressa in

Psicologia Clinica e di Comunità

 

 

- Studio "PSYGO"

  • Via Roma 171

09037 San Gavino M.le -VS-

 

p. iva 03565620923

 

347/1814992

 

Pagamenti anche in Sardex

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© PSYGO Dott.Alice Bandino Partita IVA: 03565620923