L’ANSIA POST TRAUMATICA

*dottoressa Alice Bandino,

*psicologa psygoalicebandino@outlook.it

 

In psicologia e psichiatria il disturbo post traumatico da stress (PTSD) è l'insieme delle forti sofferenze psicologiche che conseguono a un evento traumatico, catastrofico o violento.

Il PTSD si sviluppa come conseguenza di uno o più eventi traumatici fisici o psicologici. Un trauma estremo(ad esempio un terremoto), può portare allo sviluppo di un PTSD, così come una serie di traumi cumulativi meno gravi(pensiamo alle vittime di bullismo), possono predisporre una certa vulnerabilità per l’insorgenza di questo disturbo, nel corso degli anni.

Alcuni esempi di eventi che possono determinare lo sviluppo di un PTSD sono:

esposizione a disastri naturali come terremoti, incendi, alluvioni; guerra, tortura, minacce di morte; malattie a prognosi infauste; incidenti automobilistici, rapina, disastri aerei; bullismo e cyber bullismo; lutto complicato o traumatico, nel caso in cui si assiste a una morte oppure se il lutto coinvolge un caro amico o un familiare stretto (una morte violenta o un incidente); svolgere un lavoro che aumenta il rischio di esposizione ad eventi traumatici (es militari, agenti di polizia, personale di primo soccorso); maltrattamento e/o trascuratezza nell’infanzia (C-PTSD); abuso fisico e sessuale nell’infanzia (C-PTSD).

Partendo dagli eventi sopraccitati possiamo capire che alla base del disordine troviamo la paura talmente intensa da far rivivere il trauma con ricordi intrusivi (flash back o incubi notturni); evitamento di qualsiasi attività che possa collegarsi all’evento subito; amnesie riguardanti l’evento subito, o gli avvenimenti immediatamente successivi; ipersensibilità anche solo a parlare o vedere immagini che riguardano il trauma; senso di colpa, rabbia, tristezza, ostilità e difficoltà relazionali, comportamenti autolesionisti.

L'aiuto psicologico prima (con la prevenzione), durante (nell'emergenza) e immediatamente successivo a questi accadimenti, determina il corso, la durata e la gravità del PTSD, che nei peggiori dei casi può intensificarsi e sfociare nel C-PTSD (PTSD Complesso).

Molto spesso, le persone che sviluppano un PTSD presentano anche altre problematiche: l’80% degli individui con PTSD può avere anche altri disturbi mentali (APA, 2013) come ansia, depressione, disturbi del comportamento alimentare, problemi di sonno, somatizzazione, abuso di sostanze e altre dipendenze comportamentali.

Ad oggi gli interventi psicologici (psicoterapici) più efficaci sono la Terapia Cognitivo Comportamentale focalizzata sul trauma (TF-CBT) e l’Eye Movement Desensitization and Reprocessing (EMDR); anche la Mindfulness, quale terapia psicologica incentrata sul momento presente, ha un’efficacia comprovata nella riduzione dei sintomi post-traumatici; si possono inoltre affiancare alla psicoterapia, le recenti Terapia Senso motoria e il Trauma Sensitive Yoga.

Psicologa

Specialista in Psiconcologia

 ALICE BANDINO

Dottoressa in

Psicologia Clinica e di Comunità

 

 

- Studio "PSYGO"

  • Via Roma 171

09037 San Gavino M.le -VS-

 

p. iva 03565620923

 

347/1814992

 

Pagamenti anche in Sardex

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© PSYGO Dott.Alice Bandino Partita IVA: 03565620923